Shopping Cart

Francia, Giudice cambia nome al bambino che si chiama come un terrorista

La procura di Nizza ha avviato una procedura per cambiare nome a un neonato di 15 giorni dichiarato all’anagrafe con il nome di Mohamed Nizar Merah, in omaggio al terrorista che nel 2012 a Tolosa uccise sette persone. Dal 1993 in Francia gli ufficiali di stato civile non possono più impedire ai genitori di scegliere liberamente il nome del figlio, qualsiasi esso sia. Ma questa volta il Comune ha ritenuto che non si possa dare un nome «contrario all’interesse del figlio» ed ha assimilato il gesto al reato di «apologia di terrorismo».

«È evidente, ed è in ogni caso il punto di vista della Procura di Nizza, che dare ad un bambino il nome di un terrorista molto conosciuto in Francia è qualcosa che può procurargli pregiudizio», ha dichiarato il procuratore Jean-Michel Prêtre durante la conferenza stampa. Si tratta di un intervento « nell’interesse del minore» e non riguarda questioni religiose o sociali. Inoltre, ha aggiunto il magistrato, sarà aperta una inchiesta «sul contesto familiare in cui il neonato si troverà a crescere».

Il giudice dovrà rendere la decisione nei prossimi giorni e il provvedimento andrà applicato «immediatamente, quale che sia la decisione dei genitori», che – in ogni caso – avranno la possibilità di proporre ricorso.

(Amer)

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner