Shopping Cart

Amazon, nuova sede in Italia: 1200 posti di lavoro a Rieti

Il colosso del e-commerce Amazon aprirà nel 2017 un nuovo centro logistico e di distribuzione in Italia, vicino a Rieti, aprendo le candidature per vari profili per un totale di 1200 assunzioni programmate nel corso dell’anno.

Amazon ha già un centro logistico in Italia,aperto nel 2013 a Castel San Giovanni, vicino a Piacenza in cui, nel giro di 4 anni, sono stati assunti dal colosso di Seattle con contratti a tempo indeterminato oltre mille impiegati, in varie mansioni e con diversi inquadramenti professionali e contrattuali. Inoltre, a Cagliari si trova la sede italiana del servizio Customer Care che impiega 300 persone e gli uffici amministrativi sorgono a Milano dove, dal 2010 ad oggi, lavorano circa 400 impiegati.

Ora, entro l’autunno 2017, Amazon aprirà nel centro Italia una seconda sede logistica, in una posizione strategica, a pochi chilometri dalla capitale. Passo Corese, piccola località in provincia di Rieti, sulla Salaria, sarà la sede del nuovo enorme magazzino che sorgerà tra qualche mese.

Uno stabilimento di 60 mila metri quadrati, acquistato da Jeff Bezos al costo di 150 milioni di euro, sarà il punto di snodo dei numerosi pacchi Amazon che ogni giorno affollano postini e corrieri. L’e-commerce sarà dunque sempre più presente nel territorio nazionale.

Amazon, lavoro fisso e stipendi altissimi

Amazon ha annunciato che la nuova sede darà lavoro ad oltre 1200 persone, che saranno assunti entro il 2020. Nel sito internet, sono già aperte le candidature per le selezioni.

Lavorare in Amazon è un desiderio di molti in quanto i salari dei dipendenti Amazon sono tra i più alti del settore della logistica e comprendono anche benefit quali sconti sugli acquisti sul sito, assicurazioni sanitarie e cure mediche private oltre a benefici in termini di studi e specializzazioni gratuite.

Inoltre, Amazon garantisce il tanto desiderato posto fisso a tempo indeterminato che è ormai diventato un’utopia, come già fatto in America e in Europa.

Martina Scarabotta

Ultimi articoli

Agi Sicilia “Una panoramica sulle novità del diritto del lavoro”
Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner