Shopping Cart

Antitrust: per i certificati medici non agonistici stop alla riserva ad alcune categorie

 

     Roma, 8 mag. – Allargare anche ad altre categorie di medici la possibilità di rilasciare certificati per la pratica di attività sportiva di tipo non agonistico che oggi la normativa riserva ai medici di medicina generale, ai pediatri e ai medici dello sport. È quanto indica l’Antitrust in una segnalazione rivolta ai presidenti delle Camere e al Presidente del Consiglio.

     “Appare opportuna, da un punto di vista concorrenziale, l’eliminazione della restrizione relativa alle categorie di medici titolate al rilascio della certificazione per la pratica di attività sportiva di tipo non agonistico, restrizione che – scrive l’Authority – appare non necessaria né giustificata da particolari esigenze di interesse generale”.

     L’Antitrust sottolinea che la riserva a queste categorie di medici, “peraltro, non appare giustificata alla luce del fatto che le verifiche richieste al professionista per il rilascio del certificato in questione non appaiono prerogative specifiche delle categorie di medici individuate dalla normativa segnalata (si tratta difatti di effettuare l’anamnesi e l’esame obiettivo del paziente con una misurazione della sua pressione), potendo le stesse essere effettuate anche dagli altri professionisti medici”. Di qui l’auspicio “che la normativa in questione possa essere rivista di conseguenza, allo scopo ultimo di favorire un più corretto confronto competitivo tra professionisti medici”.

(Val/AdnKronos)

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner