Shopping Cart

Caso Bellomo, Consigliere di Stato indagato per estorsione alle corsiste

Il procuratore aggiunto di Bari, Roberto Rossi, ha iscritto nel registro degli indagati il consigliere di Stato, Francesco Bellomo, magistrato residente nel capoluogo pugliese, con l’accusa di estorsione. La Procura, inizialmente, aveva aperto un fascicolo senza ipotesi di reato. Secondo l’accusa, Bellomo avrebbe obbligato alcune sue studentesse della Scuola di formazione per magistrati a presentarsi ai corsi in minigonna, tacchi a spillo e avrebbe preteso che non fossero sposate.

A far scattare l’inchiesta è stata la denuncia dal padre di una studentessa. Una sede della scuola di formazione ‘Diritto e Scienza’ di Bellomo ha sede anche a Bari, per questo la Procura pugliese ritiene di essere competente a indagare.

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner