Cassa forense, 78 premi per gli avvocati abilitati nel 2017 - Master Lex
Shopping Cart

Cassa forense, 78 premi per gli avvocati abilitati nel 2017

È online il bando per partecipare al premio dedicato alla memoria di Marco Ubertini, presidente della cassa forense dal 2009 al 2011, per i giovani avvocati che si sono abilitati e iscritti all’albo nell’anno 2017 e hanno ottenuto le migliori valutazioni. Sono 78 i premi messi a disposizione dalla Cassa forense per i migliori under 35 che hanno iniziato la carriera di avvocato nel 2017. Ecco i requisiti di partecipazione e come fare domanda.

3000 euro per il primo classificato

78 premi per un totale di 156.000 euro sono messi a disposizione dalla Cassa forense per ricordare l’illustre avvocato venuto a mancare lo scorso anno. I premi saranno così suddivisi: 3000 euro per il primo classificato, 2000 euro per il secondo e 1000 euro per il terzo per ogni distretto di Corte d’Appello. Nel caso in cui alcuni premi non vengano assegnati a livello territoriale, saranno distribuiti secondo una graduatoria nazionale unica.

Ma quali sono i requisiti per partecipare ai premi? Non avere compiuto 35 anni, essersi abilitati nel 2017 e non avere beneficiato di altre borse di studio, sussidi o premi per avere superato l’esame in quell’anno.

Scadenza presentazione domanda: 16 gennaio 2019

Le domande di partecipazione devono essere inviate solamente tramite PEC entro le ore 12 del 16 gennaio 2019. Il modulo da utilizzare è scaricabile dal sito della Cassa forense ed è necessario allegare i seguenti documenti: certificato rilasciato dalla commissione con la votazione ottenuta durante l’esame di abilitazione, certificato di avvenuta iscrizione all’albo degli avvocati, autocertificazione che attesti il possesso dei requisiti previsti dal bando e una fotocopia del documento di identità. Tutto il materiale richiesto deve essere inviato esclusivamente via PEC a questo indirizzo bandi@cert.cassaforense.it.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il bando cliccando qui.

Maria Rita Corda

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner

0

Il tuo carrello è vuoto