Shopping Cart

Concorso Infermieri Policlinico Umberto I, sospesa la selezione pubblica

A 48 ore di distanza dalla data prevista per le prove scritte (14 aprile) il Policlinico Umberto I decide di sospendere la selezione per 1.700 candidati in attesa della pronuncia del TAR

Diverse irregolarità hanno caratterizzato le prove preselettive della procedura concorsuale per l’assunzione di 40 infermieri indetta dal Policlinico Umberto I di Roma e centinaia di candidati esclusi hanno chiesto tutela legale allo Studio Legale Leone-Fell & Associati

Lo studio Legale ha, pertanto, promosso dei ricorsi collettivi al fine di tutelare le posizioni dei candidati illegittimamente esclusi.
In particolare, sono stati depositati presso il TAR del Lazio due richieste di decreti cautelari al fine di consentire ai ricorrenti l’ammissione alle prove scritte che si sarebbero dovute svolgere giorno 14 aprile.
Con i decreti nn. 1857/17 1858/17, il Presidente della sezione III-Quater del Tar Lazio, ha ritenuto fondate le tesi prospettate nel ricorso e, pertanto, in virtù della portata dei decreti cautelari, il Policlinico Umberto I ha deciso di rinviare per tutti i candidati le date fissate per le prove scritte e di sospendere, momentaneamente, il concorso. 

downloadCon i decreti, inoltre, è stata fissata la data – 9 maggio – in cui saranno discussi, in Camera di Consiglio, i ricorsi presentati.
Il concorso, pertanto, resterà sospeso finché il Tar del Lazio non avrà fatto chiarezza sulla regolarità della procedura concorsuale.

Con i decreti, inoltre, il Presidente ha chiesto al Policlinico una dettagliata relazione sui motivi di ricorso, alla luce delle illegittimità denunciate.

Un primo passo – affermano gli Avv.ti. Francesco Leone e Simona Fell– per ristabilire la verità su un concorso pieno di sbavature. I decreti cautelari emessi ieri dal tar del Lazio, che accolgono le nostre ragioni – come la mancata schermatura delle aule che ha permesso l’utilizzo di smartphone- dimostrano che le illegittimità rappresentate non sono una nostra invenzione. È ora di riportare – continuano i legali – trasparenza e legalità nei concorsi pubblici; il prossimo 9 maggio continueremo la nostra battaglia dinnanzi al giudice amministrativo convinti di ottenere giustizia per i nostri ricorrenti.

La redazione

 

Ultimi articoli

Agi Sicilia “Una panoramica sulle novità del diritto del lavoro”
Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner