Shopping Cart

Consulta: al via votazione del parlamento per l’elezione di un giudice costituzionale

 

Roma, 4 mag. – Al via la votazione del Parlamento riunito in seduta comune per l’elezione di un giudice costituzionale chiamato a sostituire Giuseppe Frigo, dimessosi il 7 novembre del 2016. Si tratta del secondo scrutinio e fino al terzo la maggioranza richiesta è fissata nei due terzi i componenti l’assemblea, pari a 633 preferenze. Probabile quindi che anche stavolta, come nella precedente dell’11 gennaio scorso, tutto si risolva con un nulla di fatto, per consentire un abbassamento del quorum richiesto, che dalla quarta votazione scende ai tre quinti l’assemblea, vale a dire 570 voti, e favorire così un’intesa tra le forze politiche.

Un accordo sollecitato anche dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che la settimana scorsa, dopo un incontro con i presidenti di Senato e Camera, Pietro Grasso e Laura Boldrini, ha sottolineato l’esigenza che il Parlamento provveda sollecitamente” all'”elezione di un giudice della Corte Costituzionale”, vista “l’urgenza” che la questione riveste “per il funzionamento del nostro sistema istituzionale”.

(Sam/AdnKronos)

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner