Shopping Cart

Consulta: ancora a vuoto la seduta del parlamento, stallo per elezione giudice

Roma, 18 mag. – Situazione sempre in stallo per l’elezione di un nuovo giudice costituzionale chiamato a sostituire Giuseppe Frigo, dimessosi il 7 novembre dello scorso anno, nonostante nelle settimane scorse il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, abbia sottolineato l'”urgenza” che riveste “per il funzionamento del nostro sistema istituzionale” ristabilire il plenum della Consulta.

Anche oggi la seduta comune del Parlamento si è risolta con un nulla di fatto, nonostante, essendo la quarta votazione, il quorum per l’elezione fosse sceso ai tre quinti l’Assemblea, vale a dire 570 preferenze. I presenti e i votanti sono stati 371 su 950 aventi diritto e solo il conteggio tra i presenti, come da regolamento, anche dei parlamentari in missione, ha consentito il raggiungimento del numero legale.

Hanno ottenuto voti: Gaetano Piepoli, 55; Felice Besostri, 36; Antonio D’Andrea, 30; Alberto Bianchi, 12; Franco Vazio, 11. Voti dispersi 11, schede bianche 200, nulle 16. La prossima seduta non è stata convocata, a dimostrazione che ancora le trattative tra i partiti restano in alto mare.

(Sam/AdnKronos)

 

Ultimi articoli

Agi Sicilia “Una panoramica sulle novità del diritto del lavoro”
Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner