Shopping Cart

Dal COA di Palermo solidarietà agli Avvocati che difendono i diritti dei richiedenti asilo

Dal COA di Palermo solidarietà agli Avvocati che difendono i diritti dei richiedenti asilo

Dopo le parole del Ministro dell’Interno, Sen. Matteo Salvini che ha dichiarato che: “In Italia c’è una lobby che si sta arricchendo in modo che non ritengo opportuno … la lobby degli avvocati di ufficio” che presentando i ricorsi dopo il respingimento della richiesta di asilo farebbero “ milioni sulla pelle dei migranti … Il problema è che il 99%dei respinti fa ricorso pressoché in automatico, perché lo Stato garantisce un avvocato di ufficio che paghiamo tutti noi…” è intervenuto il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Palermo.

La delibera del COA

Nella seduta del 14.06.2018 il COA di Palermo ha preso atto delle dichiarazioni del Ministro e muovendo dal diritto di asilo costituzionalmente tutelato e dal diritto alla protezione dello straniero dietro cui “esiste sempre una storia da controllare con la giusta attenzione” risultando il diritto di asilo “ sottoposto ad un tasso tanto elevato di variabilità dei suoi presupposti materiali, nella dinamica concreta dei fatti storici, delle vicende della vita che lo integrano”, si è soffermato sullo strumento della difesa d’ufficio, sul ruolo dell’Avvocato nella materia migrazione e sull’istituto del Patrocinio a spese dello Stato strettamente legato all’art. 24 Cost.

Infine dopo aver considerato che il diritto alla protezione dello straniero rispetto al tema delle politiche generali dell’immigrazione,non può trovare facili e al contempo illecite soluzioni, attribuendo a categorie professionali responsabilità e oneri che non sono alle stesse riferibili, ha espresso “piena solidarietà a tutti gli Avvocati che difendono con abnegazione e alto senso del dovere, diritti dei richiedenti asilo” e ha respinto “ogni insinuazione generica e negativa  contenuta nella dichiarazione del Ministro nei confronti di un’intera categoria professionale che , per volontà dei Padri Costituenti, è chiamata a tutelare i diritti degli individui e costituisce espressione della democrazia e civiltà di un paese.”

Iolanda Giannola

Ultimi articoli

Agi Sicilia “Una panoramica sulle novità del diritto del lavoro”
Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner