Shopping Cart

Davigo, Disagio delle toghe per alcune nomine del Csm, occorre trasparenza

Roma, 18 nov. – «Occorre pretendere trasparenza» perché nella base dei magistrati «c’è una situazione di disagio per l’incomprensibilità di alcune nomine» fatte al Csm per gli incarichi direttivi. A dirlo il presidente dell’Anm, Piercamillo Davigo, nel corso del comitato direttivo centrale, spiegando di aver segnalato la situazione al vicepresidente Giovanni Legnini.

«È in gioco la comprensibilità delle nomine – ha detto – e ho fatto presente la necessità che la Giunta incontri la V commissione e i gruppi. Occorre rende pubbliche le autorelazioni dei magistrati. È arrivato il momento che l’Anm prenda una posizione sulla normativa sulla dirigenza».

 

(Asc/AdnKronos)

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner