Shopping Cart

Doping, in Russia da ora è reato costringere a doparsi

La notizia era nell’aria ma adesso è ufficiale: la Duma (camera bassa ed elettiva del Parlamento russo) ha approvato una nuova legge sul doping. Multe e squalifiche di tre anni o libertà vigilata per 12 mesi, se il reato è commesso da un gruppo di persone si arriva sino ad un anno di carcere.

Il rapporto McLaren ( dal nome del professore canadese Richard McLaren che elaborò uno studio commissionato dalla Wada sulla colpevolezza della Russia ai giochi olimpici invernali di Sochi) ha creato profonde spaccature interne allo sport russo, escluso del tutto dalle Paralimpiadi di Rio e dall’atletica all’Olimpiade. Adesso, dopo infinite polemiche, la Russia risponde finalmente con un intervento politico, in realtà tutto da interpretare. Da ora in poi, in Russia, sarà reato anche costringere gli atleti a fare uso di doping.

russia-doping-2La Duma ha approvato la legge che prevede la punizione di allenatori, preparatori e altri esperti che cercano di forzare gli atleti a ricorrere a mezzi illeciti. Le sanzioni saranno pecuniarie, con multe che vanno da 300 mila rubli (poco più di 4 mila euro) all’equivalente di 6 mesi di stipendio. Ma non finisce qui: infatti, sono previste anche squalifiche di tre anni o libertà vigilata per 12 mesi. Se poi il reato viene commesso da un gruppo di individui nei confronti di minorenni, le pene aumentano: si va dai 500 mila rubli di multa a un anno di carcere, passando per squalifiche fino a 4 anni. La legge prevede anche un’ammenda fino a un milione di rubli (14 mila euro), due anni di libertà vigilata o anche un anno di carcere se vengono somministrate all’atleta sostanze dopanti a sua insaputa.

Antonio Colantoni

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner