Shopping Cart

Esami avvocato 2017: sì del Senato all’utilizzo dei codici commentati

Esami avvocato 2017, ora è ufficiale: sì  del senato all’utilizzo dei codici commentati

Adesso è ufficiale. Con 153 voti favorevoli e 99 contrari il Senato ha approvato gli emendamenti al decreto Milleproroghe, compreso quello che prevedeva la proroga delle vecchie modalità di svolgimento per l’esame di abilitazione all’esercizio della professione forense.  Si attende adesso il voto della Camera, che dovrebbe deliberare entro il 28 febbraio. I candidati possono tirare un sospiro di sollievo: ancora per la sessione del 2017 durante l’esame scritto di abilitazione forense  dovrebbe dunque essere possibile utilizzare i codici commentati.

Esulteranno di certo molti aspiranti avvocati, che temevano di dover affrontare senza codici annotati la temutissima “tre giorni” di prove. Ricordiamo, infatti, che l’ausilio della giurisprudenza tende a rendere meno difficoltoso lo svolgimento degli elaborati. Adesso, dunque, anche i corsi di preparazione torneranno alla “vecchia modalità”, invertendo il loro piano di preparazione e facendo esercitare i candidati attraverso l’ausilio della giurisprudenza dei codici annotati.

Redazione

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner