Shopping Cart

F.I.G.C.: respinto ricorso del Sassuolo, la classifica di Serie A non cambia

Respinto ricorso del Sassuolo, la classifica di Serie A non cambia

Brutte notizie in casa Sassuolo.

La F.I.G.C. infatti ha comunicato attraverso una nota pubblicata sul proprio sito ufficiale che la Corte Sportiva d’appello Nazionale ha respinto il ricorso proposto dalla squadra emiliana, a seguito del match casalingo disputato dai neroverdi contro il Pescara lo scorso 28 agosto.

La gara, valevole per la seconda giornata di campionato di serie A, si era conclusa con il risultato di 2 a 1 per i padroni di casa grazie alle reti di Berardi e Defrel per i padroni di casa e con il gol di Manaj per il Pescara.

Il giudice sportivo d’ufficio aveva “ribaltato” l’esito, sanzionando d’ufficio il Sassuolo per avere schierato negli ultimi 20 minuti della partita Antonino Ragusa, calciatore acquistato dagli emiliani in extremis e non inserito nella lista dei 25 consegnata alla Lega Calcio.

La comunicazione di modifica della rosa, secondo le norme vigenti, sarebbe dovuta avvenire entro le ore 12:00 del giorno precedente la gara a mezzo posta elettronica certificata (PEC), come tassativamente previsto dalla vigente normativa federale (Comunicato Ufficiale 83/A del 20 novembre 2014).

Tale omissione comporta la sanzione della perdita della partita (art.9) ai sensi dell’art. 17, comma 5, lett. a del Codice di Giustizia Sportiva.

Il club emiliano sostiene di aver inviato il messaggio di posta elettronica certificata, ma la Lega afferma di non averlo mai ricevuto. La Corte Sportiva d’appello Nazionale ha dunque confermato quanto stabilito dal giudice sportivo e ha respinto il ricorso presentato dal club modenese, stabilendo la vittoria “a tavolino” per il risultato di 0-3 per gli ospiti.

Niente da fare quindi…ricorso respinto e classifica immutata, con il Sassuolo che resta fermo in dodicesima posizione in compagnia dell’Atalanta.

Teresa Cosentino

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner