Shopping Cart

La Campania scommette sui giovani: dalla regione 5,7 mln euro per Erasmus, studenti e start up

   Napoli, 5 ottobre – La Giunta regionale della Campania, guidata dal governatore Vincenzo De Luca, ha approvato due misure di sostegno a iniziative di formazione internazionale rivolte a giovani studenti e imprenditori. Si tratta di «Erasmus Plus – Mobilità individuale in Campania» ed «Erasmus startup in Campania». Obiettivo degli interventi, spiega una nota, è «sostenere l’internazionalizzazione del capitale umano regionale, con particolare riferimento al mondo della ricerca, dell’università e dell’innovazione, stimolando la mobilità internazionale di studenti, startupper e spin off.

     Il programma «Erasmus Plus – Mobilità individuale in Campania» rafforza le azioni di mobilità per studenti delle università campane e prevede uno stanziamento complessivo pari a 3,9 milioni di euro per il prossimo triennio, da assegnarsi agli atenei campani. Parte delle risorse sarà assegnata a studenti meritevoli con basso reddito. Il programma «Erasmus startup in Campania», al quale sono destinate risorse complessive pari a 1,8 milioni di euro per il prossimo triennio, è finalizzato a realizzare attività di scambio internazionale che offra a startupper, spin off o aspiranti imprenditori campani, l’opportunità di acquisire esperienze all’estero, presso incubatori, acceleratori, academy internazionali e altre strutture di supporto allo start up di impresa.

Gli interventi rientrano nel completamento e nel potenziamento del programma «Erasmus per giovani imprenditori» finanziato dalla Commissione Europea e destinato ad aiutare gli aspiranti imprenditori europei ad acquisire le competenze necessarie per avviare con successo un’impresa in Europa.

     «L’apertura internazionale – dichiara De Luca – dev’essere considerata una leva competitiva decisiva, da assumere come condizione permanente e diffusa del sistema regionale. Abbiamo approvato due interventi con specifico riferimento al capitale umano: il primo supporta le esperienze di studio all’estero dei giovani universitari campani, ritenendole elemento fondamentale per un salto qualitativo nella formazione personale; il secondo è diretto a startup e spin off regionali per accelerare lo sviluppo competitivo e la dimensione internazionale della nuova imprenditoria innovativa».

     (Zca/Adnkronos)

Ultimi articoli

Agi Sicilia “Una panoramica sulle novità del diritto del lavoro”
Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner