Shopping Cart

Mancata riforma ordinamento penitenziario: penalisti protestano e deliberano l’astensione per il 13 e il 14 marzo

Mentre il Governo ha preferito rinviare l’entrata in vigore della riforma penitenziaria, l’Unione delle Camere penali intende tenere alta l’attenzione sul punto e delibera una nuova astensione per il 13 e il 14 marzo. Nonostante gli impegni assunti, denuncia l’Ucpi, l’esecutivo avrebbe lasciato prevalere preoccupazioni elettoralistiche, «ponendo evidentemente a rischio la effettiva realizzazione di una riforma fondamentale nell’ambito della esecuzione penale e dell’ordinamento penitenziario che ha creato grandi e giustificate aspettative di adeguamento del sistema ai principi costituzionali». Con la nuova astensione, dunque, i penalisti intendono esprimere il proprio appoggio alla protesta di Rita Bernardini e di oltre 10.000 detenuti in sciopero della fame. Già alcune Camere Penali territoriali hanno organizzato manifestazioni di supporto alla protesta radicale. A Napoli, per esempio gli avvocati della Camera penale  hanno manifestato in toga lungo le mura della Casa Circondariale di Poggioreale.

 

Clicca qui per leggere la Delibera di astensione Camere penali del 23 febbraio 2014

Ultimi articoli

Agi Sicilia “Una panoramica sulle novità del diritto del lavoro”
Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner