Shopping Cart

Il matrimonio con la Lollobrigida è falso: chiesti 8 mesi di reclusione per Rigau

Il matrimonio con la Lollobrigida è falso: chiesti 8 mesi di reclusione per Rigau

La procura di Roma ha avanzato la proposta di una condanna a 8 mesi di reclusione per Francisco Javier Rigau, a causa del presunto falso matrimonio con l’attrice Gina Lollobrigida.

È una delle attrici europee, oltre che sex symbol, più importanti a livello internazionale degli anni Cinquanta e Sessanta: Gina Lollobrigida sarebbe stata sposata a sua insaputa e dunque l’unione tra i due sarebbe stata siglata in maniera fraudolenta.

Il matrimonio con la Lollobrigida è falso: le ragioni dell’atto di Rigau

gina_lollobrigida_y_javier_rigau_960x540_2

Il motivo è più che ovvio. La nota attrice sarebbe stata ingannata da un uomo abbiente, con l’obiettivo di acquisire lo status di coniuge semplicemente perché interessato a “ficcare il naso” sul notevole patrimonio dell’attrice.

Proprietà immobiliari, gioielli, opere d’arte, diritti cinematografici e di immagine dell’attrice. È questo quello di cui Rigau si sarebbe appropriato indebitamente grazie al matrimonio fraudolento.

Il matrimonio con la Lollobrigida è falso: l’accusa

L’accusa per il catalano è quella di truffa e falso per aver indotto in errore la Lollo, ingannandola e convincendola a sposarsi in Spagna, il 29 novembre del 2010, con una dichiarazione resa davanti a un notaio di Roma, la procuratrice Maria Mercedes Gubilondo.

La protagonista di “Pane, amore e fantasia” si era convinta che quella ratifica riguardasse un atto diverso, ossia alcune attività svolte per suo conto dalla stessa procuratrice in merito ad alcune cause civili per diffamazione, pendenti contro alcuni giornali di gossip in Spagna.

Con il matrimonio fraudolento, Rigau ha realizzato secondo la procura un profitto ingiusto, derivante dall’acquisizione dello stato giuridico di coniuge e dei diritti alimentari e successori a danno di Gina Lollobrigida.

Come precisato nel corso del suo intervento dal pubblico ministero Claudia Terracina, la Lollobrigida aveva pensato di sposarsi a New York e contestualmente portare avanti una sorta di operazione di rilancio della propria immagine pubblica e della notorietà.

Una volta annullata l’operazione di rilancio, Francisco Javier Rigau si limitava a comparire in veste di accompagnatore dell’attrice negli appuntamenti pubblici. Gina Lollobrigida voleva un uomo amorevole ma si è ritrovata in una situazione più grande di lei, raggirata e ingannata da un uomo abbiente e molto più giovane.

Si dice spesso che i soldi non fanno la felicità ma bisogna constatare che sono in molti quelli disposti a tutto, perfino alla truffa e al raggiro, acciecati non dal vero amore e dai sentimenti ma dall’insaziabilità verso la ricchezza.

Eloisa Zerilli

Ultimi articoli

Agi Sicilia “Una panoramica sulle novità del diritto del lavoro”
Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner