Shopping Cart

Il Modello Unico diventa Modello Redditi: le novità

Novità fiscali nel 2017: il Modello Unico si trasforma in Modello Redditi.

Cos’è il Modello Redditi?

Si tratta del modello dichiarativo che le persone fisiche, le società di persone, le società di capitali e gli enti non commerciali sono tenuti a compilare ed a trasmettere all’Agenzia delle Entrate, al fine di dichiarare i propri redditi.

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la bozza e le istruzioni utili alla compilazione del nuovo Modello Redditi.

I Nuovi Modelli

Con il nuovo Modello Redditi 2017 vengono introdotti quattro differenti tipologie di modelli a seconda della categoria di contribuente:

1. Modello Redditi PF 2017 per le dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche, ovvero, per tutti quei contribuenti che nel corso dell’anno 2016 hanno posseduto:
– redditi d’impresa e di partecipazione;
– redditi di lavoro autonomo per chi ha aperto la partita IVA;
– redditi diversi che non possono essere dichiarati con il solo 730;
– se nel corso del 2016 non sono stati residenti in Italia;
– se sono tenuti a presentare anche una tra le seguenti dichiarazioni: IRAP, Modello 770 ordinario e modello 770 semplificato;
– se devono presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

2. Modello Redditi SC 2017 per le dichiarazioni delle società di capitali, ovvero:
– Società di capitali residenti in Italia: SPA, SRL, cooperative a responsabilità limitata o illimitata, cooperative sociali e di mutua assicurazione, ecc;
– Enti commerciali pubblici e privati;
– Società di ogni tipo non residenti, con stabile organizzazione in Italia quindi con una sede o un ufficio nel nostro Paese;
– Enti non residenti in Italia che svolgono attività commerciale nel Paese.

3. Modello Redditi SP 2017 per le dichiarazioni delle società di persone, cioè:
– Società semplici, SNC e in accomandita semplice;
– Società di armamento;
– Società di fatto o irregolari;
– Associazioni costituite fra persone fisiche per l’esercizio in forma associata di arti e professioni;
– Aziende coniugali se l’attività è svolta da coniugi imprenditori;
– Gruppi europei di interesse economico GEIE.

4. Modello Redditi ENC 2017 per le dichiarazioni degli enti non commerciali, ovvero:
– Enti pubblici e privati diversi dalle società e Trust che non hanno come oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciali residenti o non residenti nel territorio dello Stato;
– ONLUS, ad esclusione delle società cooperative e cooperative sociali;
-Società semplici, società e associazioni ad esse equiparate ai sensi dell’art. 5 del TUIR, non residenti nel territorio dello Stato;
– Società non residenti e trust che non hanno esercitato la loro attività in Italia attraverso stabili organizzazioni a partire dall’anno successivo a quello in corso in cui è entrato in vigore il Decreto Legislativo 14 settembre 2015, n. 147 del 7 ottobre 2015 ( In questa ipotesi, dovrà essere utilizzato il modello redditi SC);
– Curatori di eredità solo nell’ipotesi in cui l’erede sia soggetto all’IRES e se la giacenza ereditaria si protrae oltre l’anno in cui si è aperta la successione.

Le novità

Agevolazione Branch exemption

Le società di persone possono optare per l’esenzione degli utili e delle perdite attribuibili a tutte le proprie stabili organizzazioni all’estero.

Bonus domotica

Sono detraibili, nella misura del 65%, le spese sostenute per l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali domotica utilizzati per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, di produzione di acqua calda, di climatizzazione delle unità abitative, volti ad aumentare la consapevolezza dei consumi energetici da parte degli utenti e a garantire un funzionamento efficiente degli impianti.

Imposta sostitutiva in caso di assegnazione o cessione dei beni ai soci

Le società che assegnano o cedono ai soci beni immobili o beni mobili iscritti in pubblici registri non utilizzati come beni strumentali nell’attività propria dell’impresa possono applicare un’imposta sostitutiva dell’Irpef e dell’Irap sulla differenza tra il valore normale dei beni assegnati o, in caso di trasformazione, quello dei beni posseduti all’atto della trasformazione, e il loro costo fiscalmente riconosciuto

Scadenza

La scadenza per la presentazione del modello Redditi 2017 – Unico è rimasta invariata al 30 settembre 2017, che tuttavia quest’anno, cadendo di sabato, slitterà al 2 ottobre 2017.

Domenica Maria Formica

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner