Shopping Cart

Nulla la multa per eccesso di velocità se i cartelli sono insufficienti

Nulla la multa per eccesso di velocità se i cartelli sono insufficienti

E’ nulla la multa se il cartello con il limite di velocità, non viene ripetuto più volte, in caso di strada particolarmente lunga. E’ quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 22154/2016 del 02.11.2016, secondo cui tutte le volte in cui, su una strada, vige un limite di velocità diverso da quello legale, questo va segnalato con apposito cartello che nelle strade particolarmente lunghe va ripetuto spesso. Diversamente la multa è nulla.

Tuttavia, per comprendere il ragionamento formulato dai Giudici, sembra utile procedere ad una preventiva considerazione su ciò che dispone il codice della strada, riguardo ai limiti di velocità, ai sensi dell’art. 142: in effetti, tale norma stabilisce che quando su un determinato tratto stradale non vi sono segnali, valgono i limiti generici che operano in automatico e solo la presenza di una segnaletica verticale può derogare tali prescrizioni. Pertanto, se percorriamo una strada particolarmente lunga, su cui vi è un limite di velocità diverso da quello legale, il cartello che stabilisce detta limitazione va ripetuto periodicamente: non basta un singolo cartello all’inizio della strada. Tale è appunto il principio espresso dalla Suprema Corte che, peraltro, non precisa ogni quanti chilometri debba essere rinnovato il cartello, lasciando così definire discrezionalmente le distanze al singolo giudice, sulla base dei luoghi e della velocità di percorrenza. Il magistrato al quale si presenterà l’impugnazione contro la multa dovrà, in effetti, stabilire se la segnaletica sia insufficiente o meno e, nel primo caso, annullare il verbale.

Mariano Fergola

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner