Shopping Cart

Nuova Avvocatura Democratica, verso forme di mutualità innovative

È possibile il superamento della mutualità obbligatoria?

Se ne parlerà il 26 gennaio 2016 a partire dalle 11,30 a Roma, a Palazzo San Macuto, in via del Seminario. L’incontro è organizzato dall’associazione da Nuova Avvocatura Democratica, che vorrebbe tentare di promuovere una riflessione ampia sui possibili modelli alternativi di previdenza sociale per i professionisti. L’ambizione, si legge in una nota dell’associazione, è quella di «ideare forme di mutualità innovative, capaci di garantire coesione sociale, ma allo stesso tempo di liberare risorse reddituali, oggi compresse dagli oneri contributivi».
logoNuova Avvocatura Democratica, com’è noto, rivendica con orgoglio di essere «un’associazione radicale» che «non si riconosce nella rappresentanza istituzionale forense, ritenendola illegittima» ed ha deciso di tener fede a questa sua radicalità precisando che la partecipazione al convegno non attribuisce nessun credito formativo e affidando la buona riuscita dell’iniziativa tutta alla tema del convegno e al prestigio della sede istituzionale. Le relazioni programmate, aggiunge inoltre la nota diramata alle redazioni, «si concluderanno con le riflessioni di un esponente politico, per dare il senso di un modus operativo che Nuova Avvocatura Democratica intende adottare: ovvero trasformare ogni incontro di questo tipo nella base di possibili proposte di legge, in favore degli avvocati, da veicolare in Parlamento».

Redazione

Ultimi articoli

Agi Sicilia “Una panoramica sulle novità del diritto del lavoro”
Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner