Shopping Cart

Posta a giorni alterni: il sistema non funziona, al via nuove assunzioni di postini a tempo determinato

Poste italiane ha da qualche mese avviato, in molte aree del territorio nazionale, la politica della “posta a giorni alterni”, con forti riduzioni di personale…e drastici tagli anche all’efficienza del servizio postale.

I sindacati protestano, i cittadini si infuriano e ai centri organizzativi piovono lettere di reclami… il sistema di recapito a giorni alterni sembra non funzionare adeguatamente in Italia come evidenziato anche dall’AgCom chiamata a pronunciarsi sul metodo di recapito da poco avviato.

L’avvio del sistema di recapito a giorni alterni ha determinato un’inevitabile riduzione, quasi dimezzamento dell’organico impiegato nel servizio postale. Molti postini sono stati spostati agli sportelli e ai servizi finanziari e i famosi “postini trimestrali” impiegati da Poste Italiane S.p.a. con contratti di tre mesi, periodicamente rinnovati, sono stati mandati a casa.

Ma, a fronte dello scarso successo della posta a giorni alterni, sembra che Poste stia rivedendo la propria decisione, cercando di adoperarsi per rimuovere le carenze del sistema, prima di abolirlo del tutto. E per farlo ha deciso di avviare nuove selezioni di personale da impiegare come portalettere…sempre a tempo determinato con contratti trimestrali possibilmente prorogabili.

Dopo una prima tranche di assunzioni avvenuta all’inizio di gennaio 2017, da metà febbraio nel sito di Poste Italiane appare l’avviso di selezione per portalettere in molte zone soprattutto del nord, in Emilia Romagna, Veneto, Lombardia, Liguria, Piemonte e Friuli e in alcune città marchigiane. E’ sempre possibile comunque candidarsi anche per altre zone geografiche in vista di future possibili assunzioni.

Il termine per candidarsi online scade il 5 marzo 2017 e potranno partecipare alle selezioni tutti i diplomati con votazione minima 70/100 o diplomati con votazione minima 102/110 purché in possesso di patente di guida e capacità di guidare il motorino, il che sarà oggetto di prova pratica selettiva.

I selezionati saranno assunti direttamente da Poste con contratto a tempo determinato i cui termini saranno comunicati in sede contrattuale.
Martina Scarabotta

Ultimi articoli

Agi Sicilia “Una panoramica sulle novità del diritto del lavoro”
Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner