Shopping Cart

Referendum costituzionale: valido il quesito unico

Il Tribunale di Milano ha respinto il ricorso presentato dall’ex presidente della Corte Costituzionale Valerio Onida, confermando la validità del quesito unico del referendum costituzionale. Lo comunica in una nota il presidente del Tribunale Roberto Bichi.

Oggetto del ricorso era la presunta incostituzionalità della legge n. 352 del 1970, in base alla quale la Cassazione decide il quesito referendario. Secondo i ricorrenti, infatti, il quesito unico violerebbe il diritto di voto perché racchiude tematiche non omogenee tra loro. Di conseguenza Valerio Onida e un pool di avvocati, con un altro ricorso dal medesimo contenuto, avevano chiesto al Tribunale di Milano di sollevare la questione di legittimità costituzionale dinanzi alla Consulta.

 Il giudice del Tribunale di Milano Loretta Dorigo ha stabilito che “Il diritto di voto non pare leso dalla presenza di un quesito esteso e comprensivo di un’ampia varietà di contenuti”. Infatti, prosegue il provvedimento, “è la stessa Costituzione, all’art.138, a connotare l’oggetto del referendum costituzionale come unitario e non scomponibile”. 

Quesito referendum costituzionale
Quesito referendum costituzionale

Saranno, quindi, gli elettori a formulare una valutazione complessiva delle ragioni a favore e di quelle contrarie di tutte le parti di cui è composta la riforma, esprimendo un voto sulla base del giudizio favorevole o contrario.

Dopo il ricorso di Movimento 5 Stelle e Sinistra Italiana respinto dal TAR del Lazio, i giudici confermano la validità del quesito referendario.

La data del referendum resta, così, confermata per il prossimo 4 dicembre.

Livia Carnevale

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner