Shopping Cart

Roghi, le Forze armate impegnate nella lotta agli incendi

Vasti e sempre più frequenti incendi stanno interessando il territorio nazionale, rendendo spesso arduo il lavoro di Vigili del Fuoco e Protezione civile nello spegnimento di roghi che, a causa del caldo afoso, rischiano di propagarsi rapidamente provocando danni ingenti all’ambiente.

Lo scoppio di incendi comporta la perdita di ettari di boschi e aree naturali, minaccia la vita di specie animali e vegetali, altera gli ecosistemi e, spesso, mette in pericolo la popolazione che vive nei luoghi circostanti.

Anche quest’anno i roghi, divampati da nord a sud, hanno comportato un’attività incessante di spegnimento e la messa a disposizione di risorse e mezzi affinché i danni al nostro patrimonio vengano contenuti. Secondo un report di Legambiente, da giugno ad oggi i roghi hanno interessato ben 26.024 ettari di superficie boschiva, pari al 93,8 per cento del totale degli ettari andati in fumo durante il 2016. La regione più colpita è stata la Sicilia, con 13.052 ettari bruciati, seguita da Calabria, Campania, Lazio e Puglia.

In occasione di un’informativa alla Camera dei Deputati, il Ministro dell’Ambiente Galletti ha sottolineato l’importanza della sinergia tra le istituzioni nella lotta agli incendi.  Di fronte ad una simile emergenza, il Ministero della Difesa, dal canto suo, sta cooperando attivamente nel contrasto dei disastri attraverso il dispiegamento di forze, nonché la messa a disposizione di basi, elicotteri e mezzi aerei. Le Forze armate sono intervenute per presidiare i territori e aiutare la popolazione ad evacuare le zone in fiamme.

Prevenire e reprimere gli incendi è un’attività che si rende necessaria a tutela del nostro patrimonio. Per fronteggiare l’emergenza in corso occorre il massimo sostegno in favore di chi, nel lavoro di tutti i giorni, è impegnato in operazioni di vigilanza e spegnimento dei roghi, e solo una concreta collaborazione tra i principali attori istituzionali potrà garantire un’azione efficace a salvaguardia del nostro territorio.

Tonino Moscatt

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner