Shopping Cart

Scuola, Bocchino: Riforma sulla pelle dei disabili

Roma, 7 ott. (AdnKronos) – “Era evidente fin dall’origine che l’attuazione della ‘buona scuola’ avrebbe smentito i toni trionfalistici di governo e maggioranza. Altro che avvio normale dell’attività scolastica, come continua a ripetere il governo”. Lo afferma il senatore Fabrizio Bocchino (Sinistra italiana-Altra Europa con Tsipras), che aggiunge: “Basta vedere cosa ne pensano gli studenti oggi in piazza. Il combinato disposto di mobilità e concorsi mal pianificati e mal gestiti dal Miur insieme al taglio delle risorse per gli enti locali che a sua volta ha comportato tagli ai servizi sociali colpisce chi è più debole, cioè gli allievi con disabilità”. “I casi di Napoli e Bologna -prosegue- denunciati oggi dalla stampa, dove gli studenti disabili sono costretti a restare a casa e come al solito sono le famiglie a doversene fare carico, potrebbero essere affrontati diversamente se il governo decidesse finalmente di trasformare l’organico di fatto del sostegno in organico di diritto e di immettere in ruolo le migliaia di precari che ancora aspettano”, conclude il senatore.

(Pol/AdnKronos)

 

Ultimi articoli

Agi Sicilia “Una panoramica sulle novità del diritto del lavoro”
Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner