Shopping Cart

Separazione tra cittadini UE: di chi è la competenza?

Separazione tra cittadini UE: chi è il giudice competente?

Nel caso di separazione tra un cittadino italiano e una cittadina britannica, la giurisdizione, qualora vi siano figli minori, sarà separata: giudice italiano per le questioni legate alla separazione personale e giudice inglese per l’affidamento e il mantenimento del figlio.

Questo è l’effetto dell’applicazione del Regolamento CE 2201 del 2013 che devolve in via esclusiva la competenza a decidere delle domande di affidamento e mantenimento, pur se proposte congiuntamente alla domanda di separazione giudiziale, al giudice del luogo in cui il minore risiede abitualmente.

Separazione tra cittadini UE: competenza divisa se ci sono figli

separazione cittadiniue
separazione cittadini ue

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili n. 17676 del 2016, accogliendo il ricorso di una cittadina britannica, che, in seguito al matrimonio in Italia, si era trasferita in Inghilterra con il figlio.

Va negata la giurisdizione al giudice ordinario italiano in riferimento alle domande inerenti l’affidamento ed il mantenimento del figlio minore, in quanto devolute in via esclusiva al giudice del Regno Unito.

Va invece affermata la giurisdizione del giudice italiano, per quanto concerne il giudizio di separazione personale dei coniugi.

Quando, come nella specie -rileva la Corte- il minore non risiede abitualmente nello Stato membro in cui si svolge il procedimento di separazione, il suo superiore e preminente interesse e il criterio della vicinanza, impongono di scindere i due ambiti. Il giudice adito per la domanda di separazione non sarà competente a conoscere delle domande concernenti la responsabilità genitoriale. Salvo in cui sia il coniuge convenuto ad accettarlo o ciò corrisponda al superiore interesse del minore.

Inoltre, quando il giudice italiano è investito della domanda di separazione personale e il giudice di un altro Stato membro è investito della domanda di responsabilità genitoriale, è a quest’ultimo che spetta, ai sensi del Regolamento n. 44 del 2001, la giurisdizione sulla domanda di mantenimento. Trattasi di domanda accessoria a quella di responsabilità genitoriale e non a quella di separazione personale.

Separazione tra cittadini UE: rilevanza della residenza abituale del minore

Quanto poi alla residenza abituale del minore al momento della domanda – puntualizzano ancora le Sezioni Unite – che occorre privilegiare per stabilire la giurisdizione sulla responsabilità genitoriale, essa si deve generalmente intendere quale luogo del concreto e continuo svolgimento della vita personale del bambino.

Sabrina Nista

 

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner