Shopping Cart

Siglato accordso Orlando-sindacati: al fua 2016, 42 mln per personale amministrativo

Nuove risorse per il personale amministrativo del ministero della giustizia: sono circa 42 milioni, infatti, gli stanziamenti del Fondo Unico di Amministrazione 2016. È quanto prevede l’accordo siglato questa mattina in Via Arenula dal ministro Andrea Orlando con le rappresentanze sindacali, alla presenza del sottosegretario Gennaro Migliore. Lo fa sapere una nota del ministero della Giustizia.

“Con la firma – fa sapere la nota – è stata inoltre prevista la programmazione delle risorse per il 2017 che saranno destinate alle progressioni economiche del personale del ministero: sarà assicurata in tal modo l’attuazione della prima fase dell’accordo sindacale sottoscritto il 26 aprile scorso e finalizzato ad una serie di interventi di promozione e valorizzazione del personale amministrativo”.

Nel dettaglio, ecco gli importi che saranno destinati per le procedure degli sviluppi economici: 16.500.000 euro per l’Amministrazione giudiziaria; 1.469.358 euro per l’Amministrazione penitenziaria; 1.086.125 per l’Amministrazione della giustizia minorile e di comunità; 298.975 per gli l’Amministrazione degli archivi notarili.

“La decisione concordata con le OO.SS. di dare corso agli sviluppi economici in modo unitario per tutte e quattro le Amministrazioni del ministero della giustizia (DOG, DAP, MINORI e UCAN) rappresenta una importantissima svolta, fortemente voluta dal ministro Orlando, nelle relazioni con i sindacati”, ragguaglia ancora la nota facendo sapere che “gli importi indicati consentiranno di realizzare già nel 2017 progressioni economiche per 11.000 unità circa, di cui circa 9.000 per la sola Amministrazione giudiziaria.

Oltre a ciò si sta procedendo con la riqualificazione di cancellieri e ufficiali giudiziari, la cui graduatoria sarà pubblicata a breve e consentirà il passaggio di area di circa 2.000 unità. Modalità e criteri per attuare le progressioni economiche con gli importi programmati oggi, costituiranno oggetto di un separato accordo a cui l’Amministrazione e le OO.SS. lavoreranno entro l’estate”.

Il Guardasigilli ha salutato con soddisfazione “il clima di ampia collaborazione registrato fra le parti, che ha portato a questo ulteriore passo avanti nelle relazioni sindacali” e ha ribadito l’impegno a proseguire nel percorso intrapreso di valorizzazione del personale anche mediante il reperimento di ulteriori risorse per il 2018, come concordato con l’intesa del 26 aprile scorso.

 

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner