Shopping Cart

Siglato al Consiglio di Stato un protocollo di intesa con Corte Edu e Cassazione per favorire il “dialogo” fra le corti

 

È stato siglato a Palazzo Spada, dal Presidente del Consiglio di Stato Alessandro Pajno e dal Presidente della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo Guido Raimondi il Protocollo d’intesa ”per l’attuazione del progetto per il dialogo” tra le due Alte Corti.

Il Protocollo, che si iscrive nel processo di dialogo e collaborazione tra le Alte Corti nazionali ed europee, segue quello sottoscritto nel 2016, subito dopo la Corte francese, dal Primo Presidente della Corte Suprema italiana Giovanni Canzio con la CEDU.

I due Protocolli d’intesa “hanno come obiettivo quello di approfondire ulteriormente ? dal punto di vista culturale e tecnico ? le tematiche comuni e di evidenziare i tratti e le peculiarità propri dei diversi settori dell’ordinamento nazionale, sia dal punto di vista sostanziale che processuale.

Il Presidente Pajno, sottoscrivendo il Protocollo, ne ha evidenziato l’importanza e l’attualità visto che oggi il dialogo tra le Corti ”non guarda solo al proprio interno ma anche all’esterno, perché consente alle giurisdizioni di colloquiare”, infatti, ”ormai quando si parla di tutela dei diritti umani e fondamentali in Europa si evoca un sistema di diritto basato essenzialmente sulla giurisprudenza della Corte di giustizia UE e della Corte EDU”.      I lavori sono proseguiti con la tavola rotonda coordinata dal Presidente Aggiunto del Consiglio di Stato, Filippo Patroni Griffi, che ha evidenziato l’importanza del dialogo, che per ”essere proficuo” deve partire dalla ”consapevolezza del diverso meccanismo di recepimento del diritto convenzionale e delle pronunce del suo Giudice nell’ordinamento interno, rispetto al diritto dell’Unione europea”.

 

Ultimi articoli

Agi Sicilia “Una panoramica sulle novità del diritto del lavoro”
Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner