Shopping Cart

Toga obbligatoria per tutti e stretta sugli orari. A Palermo siglato protocollo per disciplinare le udienze penali

 

Orari, regole, decoro: a Palermo c’è voluto un protocollo d’intesa siglato tra magistrati e avvocati per tentare di disciplinare le udienze penali dibattimentali. Un documento in 16 punti, frutto del lavoro di un Osservatorio «appositamente costituito» che coinvolgeva il presidente del tribunale, il presidente del consiglio dell’ordine degli avvocati, il presidente della camera penale e il dirigente amministrativo del tribunale.

Il primo nodo affrontato riguarda l’orario di inizio delle udienze. Le udienze cominceranno alle 9,00 e, per evitare attese inutili, saranno trattati con priorità i processi da rinviare (o per impedimenti precedentemente rappresentati dalle parti o dai testimoni o per ragioni procedurali). Il presidente o, a seconda dei casi, il giudice monocratico dovranno sempre assicurare la conoscenza di eventuali cause ostative alla trattazione dei processi risultanti dagli atti già  all’inizio dell’udienza, «in modo tale da procedere immediatamente al rinvio dei fascicoli processuali da rinviare e dare inizio effettivo alle attività entro e non oltre le ore 9,30». A seguire, gli avvocati dovranno segnalare per quali processi hanno concordato col pm la definizione attraverso applicazione della pena.

Quanto ai processi con imputati detenuti,  il protocollo demanda ai giudici il compito di disporre la traduzione in aula solo quando il processo il processo dovrà essere chiamato. In questi casi, il pm dovrà sempre esser presente.

L’udienza della mattina si svolgerà  «senza alcuna interruzione, salve le necessarie e brevi sospensioni» dalle ore 9,00 alle ore 15,30, orario a partire dal quale non sarà possibile chiamare ulteriori processi, ma si provvederà solo al prosieguo della trattazione di quello eventualmente in corso. È in ogni caso stabilito che un un giudice monocratico non potrà trattare più di 35 fascicoli al giorno

Il martedì e il giovedì, invece, potranno essere previste anche udienze pomeridiane dalle ore 15,00 alle ore 19,00.

I processi dovranno in ogni caso essere fissati secondo due fasce orarie mattutine e due pomeridiane. La prima fascia della mattina è prevista dalle 9,00 alle 12,30, la seconda dalle 12,30 alle 15,30. Il pomeriggio, invece la prima fascia è prevista dalle 15,00 alle 17,30, mentre la seconda dalle 17,30 alle 19,30.

Il protocollo ricorda infine che la toga è sempre obbligatoria in udienza. Tanto per gli avvocati, quanto per pm e giudici.

clicca qui per leggere il Protocollo d’intesa udienze penali tribunale di Palermo

(Amer)

Ultimi articoli

Agi Sicilia “Una panoramica sulle novità del diritto del lavoro”
Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner