Shopping Cart

Twitter: il social network è in vendita e il titolo vola in Borsa

Twitter: il social alla ricerca di un nuovo padrone

Twitter, il social media più utilizzato da politici e giornalisti, noto per essere un network aperto e per la possibilità di scrivere messaggi brevi ma incisivi, potrebbe cambiare padrone. Le voci sulla vendita del social network, che non riesce a tenere il passo con social come Facebook e Instagram, si sono moltiplicate negli ultimi mesi.

Da diverse settimane, si lavora con la banca d’affari americana Goldman Sachs per sondare alcune società multimediali globali, potenziali acquirenti della società, valutata intorno ai 16 miliardi di dollari. Secondo quanto riportato da Cnbc, il social fondato da Jack Dorsey sarebbe in fase di trattative con diverse società della Silicon Valley e non si esclude la possibilità imminente di un’offerta formale.

Twitter è in vendita: ecco i potenziali acquirenti

02
Jack Dorsey, fondatore di Twitter

Tra le società candidate all’acquisto rientrano Alphabet, casa madre di Google, e Saleforce.com, società di San Francisco fondata e guidata da Marc Benioff, che nei mesi scorsi aveva invano tentato di acquistare Linkedin, uscendone sconfitta da Microsoft.

Twitter è in vendita: il titolo vola in Borsa

Mentre proseguono le ricerche di potenziali acquirenti, Twitter vola in Borsa con un rialzo del 23% e si attesta a 22.89 dollari a Wall Street. Chissà che la vendita del social possa rappresentare la tanto attesa svolta per investitori disillusi e sfiduciati sia a causa della cattiva performance giocata in Borsa (nell’ultimo anno il titolo ha perso il 30%) sia per l’incapacità di accelerarne la crescita.

Per ovviare alla contrazione della crescita, lo stesso Dorsey ha recentemente introdotto alcune novità che però non hanno giovato granché. Tra le principali, la possibilità di superare il limite dei famosi 140 caratteri dei tweet e la trasmissione in live streaming della partita della National Football League che ha raggiunto una audience media di 243 mila spettatori al minuto.

Tante altre le innovazioni programmate per il futuro. Indiscrezioni hanno messo in giro la voce che il gruppo californiano ha previsto di mandare in diretta i dibattiti per la corsa alle prossime presidenziali negli Stati Uniti. È cambiato perfino il consiglio di amministrazione del social network, con l’entrata in scena dell’ex Facebook Bret Taylor e di Debra Lee, numero uno di Black Entertainment Television.

È ormai chiaro a tutti che, per riaccendere l’entusiasmo da parte degli investitori, servivano le mosse di Google e Salesforce. Chiunque sarà il nuovo proprietario di Twitter dovrà faticare molto affinché si inneschi un processo di rinnovamento che possa riportare il social al suo autentico successo.

Eloisa Zerilli

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner