Shopping Cart

Università di Genova, concorso pubblico per diplomati

Università di Genova: concorso pubblico per diplomati
L’Università degli Studi di Genova (UniGe) ha pubblicato un bando per l’assunzione a tempo indeterminato di una figura da impiegare nell’area servizi generali e tecnici presso il Centro Linguistico dell’Ateneo. Le candidature possono essere inviate entro il prossimo 26 gennaio.

Chi può partecipare

Sono ammessi al concorso tutti i diplomati in possesso dei seguenti requisiti:

– Cittadinanza italiana o cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione Europea;

– Diploma di qualifica professionale o attestato di qualifica o attestato rilasciato da enti pubblici o da istituti legalmente riconosciuti o titolo rilasciato all’estero equipollente;

– Idoneità fisica all’impiego;

– Essere in posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva;

– Se cittadino italiano, non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;

– Se cittadino straniero, godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza e adeguata conoscenza della lingua italiana;

– Non essere stati destituiti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento o non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale.

Materie d’esame

Le materie che costituiscono oggetto d’esame sono le seguenti:

– Elementi di organizzazione universitaria con particolare riferimento all’Università degli Studi di Genova (l. 240/2010 e Statuto dell’Università degli Studi di Genova – Titoli I, II III, IV);

– Disposizioni regolamentari provvisorie per i corsi in e-learning dell’Ateneo (D.R. n. 4021 del 28.05.2015);

– Manuale di Gestione del protocollo informatico, dei documenti e degli archivi (approvato dal Consiglio di Amministrazione di questo Ateneo in data 25.05.2016);

– Regolamento in materia di trattamento, comunicazione, e diffusione dei dati personali (D.R. 198 dell’11.07.2001);

– Regolamento sulla firma digitale (D.R. n. 282 del 19.04.2010);

– Strumenti e attrezzature tecniche quali fotocopiatrice, scanner, lavagne luminose e videoproiettori;

– Uso del mezzo informatico con particolare riferimento agli strumenti di Office e ai servizi Internet per l’utilizzo della posta elettronica e la ricerca di informazioni;

– D.P.R. n.62 del 16/04/2013 dal titolo “Regolamento recante il codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell’articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2011, n. 165”;

– Cenni in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, con specifica applicazione alle attrezzature informatiche (limitatamente al Titolo VII del D.Lgs. n. 81/2008).

Prove d’esame

Tre le prove d’esame, così articolate:

1. Prova scritta. Questionario a risposta sintetica.

2. Prova scritta a contenuto teorico-pratico. Svolgimento di un elaborato sugli argomenti del programma d’esame mediante l’utilizzo del Pacchetto Office.

3. Prova orale. Colloquio e accertamento della conoscenza delle tecniche informatiche relative alla gestione delle apparecchiature e della conoscenza di una lingua straniera tra l’inglese e il francese.

Candidature

Per candidarsi, è necessario compilare l’apposito modulo entro le ore 14 dell’ultimo giorno utile. A conclusione della procedura, il concorrente deve stampare la ricevuta che gli sarà automaticamente stata inviata via mail. La domanda di partecipazione al concorso va presentata in sede della priva prova scritta.

Eloisa Zerilli

Ultimi articoli

Agi Sicilia – Il capitalismo geograficamente mobile
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Testimoni di Geova e privacy all’attenzione della Corte di giustizia UE
ADR, arriva Conciliaweb. Nuovo strumento per le risoluzione delle controversi tra utenti e compagnie telefoniche

Formazione Professionale per Avvocati
P.Iva: 07003550824

Privacy Policy | Cookie Policy

Partner